Come scegliere il menù del matrimonio

Come scegliere il menù del matrimonio

Organizzare un pranzo o una cena per tante persone non è un’impresa semplice, si devono tenere conto dei gusti, della tradizione,  si vorrebbe accontentare tutti i commensali, perchè il primo del commenti che si vorrebbe sentire sul proprio matrimonio è… abbiamo mangiato bene.

La prima regola per scegliere un menù è non proporre piatti troppo particolari, molto elaborati o con sapori poco tradizionali, per esempio non fare un menù tutto a base di pesce, molte persone non lo mangerebbero e sarebbero costrette a chiedere un’alternativa.

Non scegliete carne tipo la tagliata soprattutto se al sangue, non tutti la gradiscono e non fa piacere vedere i camerieri andare avanti e indietro per rimediare alla carne poco cotta nei piatti dei commensali.

Non abusate con spezie o salse dai sapori strani, prediligete menù della tradizione come paste ripiene, risotti mantecati e un secondo di carne con un contorno di verdure, se volete il doppio secondo potete anche proporre un piatto di pesce.

Scegliete un ristorante o un catering che vi offra aperitivi sfiziosi, finger food, salumi tagliati al momento, torta fritta, torte di verdure, formaggi stagionati e freschi a libero servizio accompagnati da salse e mostarde, saranno sicuramente graditi dai vostri ospiti.

Dopo la cena scegliete un buffet di dolci, torte secche e creme al cucchiaio, frutta fresca non zuccherata, tagliata a pezzi, da condire a piacere con zucchero o cioccolato fuso.

Un servizio di open bar con digestivi e alcolici, caffè e amari chiuderà in bellezza il vostro rinfresco, se vi sposate in estate non dimenticate il gelato, magari fatto al momento e una selezione di sorbetti freschi e dai colori invitanti.