Il bouquet della sposa

Il bouquet della sposa

E’ il gioiello che indossa la sposa nel giorno del suo matrimonio, il bouquet è l’unico ornamento che l’accompagna, valorizza l’abito, è protagonista nelle foto.

Deve essere scelto in base al modello dell’abito, la corporatura della sposa, la sua altezza.

Può essere di forme e colori diversi, tondo, stretto a palla, cadente, morbido e spettinato come se fosse composto da fuori appena raccolti.

Comporre un bouquet è un’arte, si selezionano i migliori fiori dei mazzi e si uniscono utilizzando tecniche diverse, ferretti, supporti in spugna, i fiori devono essere freschissimi e trattati con tecniche che permettano loro di rimanere floridi fino alla fine del ricevimento.

Il bouquet, solitamente, ha un costo molto più alto delle composizioni che servono ad allestire la cerimonia, per essere realizzato in maniera perfetta, necessita di più ore di lavorazione e dei fiori più belli.

Non è obbligo che il bouquet sia composto da fiori freschi, esistono realizzati in carta, fiori realizzati all’uncinetto, fiori finti, spille di strass, frutta e verdura, ad ognuna il suo!

La tradizione vuole che sia la mamma dello sposo a regalare il bouquet alla futura nuora come dono di benvenuto nella nuova famiglia, alcune spose lasciano che sia la futura suocera a scegliere dimensione e colori, altre lo fanno realizzare in tono con lo stile degli allestimenti della cerimonia.

Solitamente il bouquet viene recapitato a casa della sposa poche ore prima della sua uscita, qualcuna invece desidera che le venga consegnato dallo sposo quando giunge all’altare.

Al bouquet è legata una delle tradizioni più belle dei matrimoni: dopo il taglio della torta, vengono riunite tutte le invitate nubili e viene celebrato il rito del “lancio del bouquet”. Si dice che la ragazza che riceverà il mazzo di fiori, se libera si fidanzerà, se fidanzata si sposerà entro 1 anno, fate attenzione a ricevere questo dono se non volete essere coinvolte in una nuova cerimonia!