Tag: partecipazioni parma


Partecipazioni: tutto ciò che devi sapere

Partecipazioni: tutto ciò che devi sapere

Progettare e spedire inviti di nozze è un’impresa importante. Se ti fa andare in confusione persino pensare a cosa scrivere, ti diamo qualche consiglio. Prima regola: resistete alla tentazione di aprire una chat per invitare amici e parenti via cellulare. La spunta blu non vale (ancora) come conferma di partecipazione alle nozze.

Invito alle nozze

Le coppie più giovani e informali stanno cominciando a introdurre una novità: le partecipazioni inviate via email. E’ una scelta che si accompagna alla creazione di un sito Internet dedicato al matrimonio, in cui si pubblicano aggiornamenti su orari e location, ma anche info utili come la lista di nozze o il dress code. E il classico RSVP? Si trasforma in un semplice click su ‘conferma la partecipazione’. Chi non vuole ridurre le nozze a un evento organizzato sui social in cui si clicca ‘mi interessa’ e ‘parteciperò’, continua a scegliere gli inviti stampati su cartoncino. Le partecipazioni sono il primo contatto che gli invitati hanno con l’evento. Scopriranno i colori predominanti e lo stile, oltre alle informazioni su luogo e data. E si faranno un’idea su cosa aspettarsi.

Conferme

Se pretendi una risposta scritta all’invito, ricordati di allegare una busta già affrancata. Lo chiede l’etichetta, ma è anche un modo per assicurarti che la risposta non venga dimenticata su una cassettiera. Le partecipazioni devono essere spedite almeno sei settimane prima delle nozze, in modo da avere una lista di conferme un mese prima del ricevimento. A ridosso della cerimonia, una telefonata di aggiornamento è necessaria ma di norma i ristoranti tollerano solo piccoli cambiamenti al numero degli invitati. Sulla partecipazione puoi chiedere agli ospiti se hanno esigenze particolari sul menu: opzioni vegetariane, intolleranze alimentari e allergie.

Lista nozze

Se ti chiedi come conciliare il galateo e la lista nozze, hai già perso in partenza. Nelle partecipazioni tradizionali non era previsto che si accennasse nemmeno lontanamente ai regali per gli sposi. Oggi si arriva a indicare l’IBAN per il versamento di denaro direttamente sul conto. Giusto? Sbagliato? E’ comodo. Gli ospiti faranno in ogni caso un regalo alla coppia e indicare il negozio in cui si è organizzata la lista di nozze o l’agenzia di viaggio che ha organizzato la luna di miele, aiuta a non perdere tempo. Inserire un cartoncino nella busta dell’annuncio di matrimonio con indicazioni per il regalo è un modo per facilitare gli ospiti. Nessuno si sentirà offeso. Evita il biglietto da visita del negozio o un cartoncino anonimo con il numero di conto corrente: inserisci le informazioni usando lo stile e i colori delle partecipazioni. A proposito, l’Istituto Pantone ha deciso che sarà il Living Coral la nuance del 2019. Divertiti ad abbinarlo al giallo o al panna anche nei cartoncini di invito.

R.S.V.P.

Vuoi ricevere per iscritto la lista degli invitati? Invia nella busta principale anche la response card, biglietti di piccolo formato con busta coordinata che l’invitato può restituire come conferma della propria presenza. Sii preciso, per evitare equivoci. Scrivi i nomi di ciascun ospite, sarà chiaro chi è (e non è) invitato al matrimonio. Se il tuo ospite avrà un ‘più uno’ specifico, scrivi entrambi i nomi. Se possono portare qualcuno, ma non sai chi, scrivi “Mario Rossi e ospite”.

Questo è anche il modo per indicare se i bambini sono compresi. Ad esempio, se inviti una famiglia, la busta dovrebbe essere indirizzato a “Famiglia Rossi”. Se sono previsti solo i genitori, dovresti scrivere “Mario e Laura Rossi”. E non dimenticare il francobollo!

Genitori

I tuoi genitori e amici più stretti conoscono il tuo fidanzamento dal momento in cui hai detto “sì!”. Sono informati su tutti i dettagli delle nozze, è davvero necessario stampare un invito e inviarlo per posta? Potrebbe sembrare un gesto inutile, ma l’etichetta prevede che ogni invitato debba ricevere un invito formale alla celebrazione, indipendentemente da quanto sia in confidenza con gli sposi a te. Mettiti nei loro panni: ricevere un invito al matrimonio di qualcuno che ami è un’emozione, non privarli di quel momento! Soprattutto se si tratta di nonni o genitori, quell’invito stampato nero su bianco sarà un ricordo unico.

Scelta ecologica

Vuoi essere al passo con i tempi? La vera tendenza del 2019 è l’attenzione all’ambiente. Spendere soldi per gli inviti di nozze è uno spreco? Non lo sarà se utilizzerai carta riciclata incorporata con semi di fiori o erbe officinali. Potrai chiedere agli invitati di piantare i cartoncini, così da una semplice comunicazione nascerà una pianta. Gesto simbolico e all’insegna del riuso.

Stile dell’invito

Il matrimonio più chiacchierato dell’anno scorso è stato quello di Chiara Ferragni e Fedez. Per le partecipazioni hanno scelto un cartoncino pop up, con le sagome dei due sposi che si baciano inserite con un effetto 3D. Perché non prendere ispirazione? Non imitare invece l’invito in video che il rapper e la blogger hanno fatto a Francesco Totti e Ilary Blasi che hanno ricevuto non la classica partecipazione su carta, ma un video-invito confezionato appositamente. Il sì più atteso del 2019 è quello di Lady Gaga. La star dovrebbe sposare il fidanzato Christian Carino a Venezia. Pare che il budget delle nozze sia di circa 5 milioni di dollari, quindi per le partecipazioni si attendono sorprese faraoniche.
Ogni matrimonio ha il suo stile: le partecipazioni possono essere classiche in bianco e oro (colore di tendenza per le nozze 2019) con le fedi e i nomi degli sposi, oppure molto colorate e informali, ma devono essere coerenti con i colori dominanti dell’intera cerimonia. Chi vuol essere originale può inserire una caricatura degli sposi.